Radon gas radioattivo: gestione del rischio e strategie d’intervento

Intraziendale | Costo netto modalità aula: da concordare con il cliente.

Interaziendale | Costo netto modalità aula: 180 €. Il corso è attivato con un numero minimo di partecipanti.

Riduzioni

da 3 a 10: sconto 10%
da 11 a 20: sconto 15%
da 21 a 30: sconto 20%
da 31 a 35: sconto 25%
Solo in caso di partecipanti della medesima azienda.

Durata: 6 ore

Intraziendale | da concordare con il cliente.

Interaziendale | Edizione 1:  02 Ottobre 09.00-16.00

Interaziendale | Luogo: presso il cliente.

Intraziendale | Luogo: da definire. 

Premessa ed Obiettivi

Il gas Radon, poco conosciuto alla maggioranza della popolazione, è la seconda causa di tumore polmonare dopo il fumo di tabacco come indicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

È un gas radioattivo appartenente alla famiglia dei gas nobili; incolore ed inodore, deriva dal decadimento radioattivo dell’Uranio. Poiché l’Uranio è presente in varie concentrazioni quasi ovunque sulla crosta terrestre, anche il Radon si trova praticamente ovunque nel terreno, con concentrazioni variabili a seconda della tipologia di roccia.

Il D.Lgs. 81/08 prevede che il Datore di Lavoro sia tenuto ad osservare misure di tutela per la protezione della salute e della sicurezza dei lavoratori. A tal fine viene elaborato un documento di valutazione dei rischi. Per la protezione dal rischio da Radon, il D.Lgs. 81/08 prevede che, come per tutte le problematiche connesse alle radiazioni ionizzanti, si faccia riferimento alla Legislazione specifica vigente, in particolare al D.Lgs. 26 maggio 2000, n. 241 “Attuazione della Direttiva 96/29/EURATOM in materia di protezione sanitaria della popolazione e dei lavoratori contro i rischi derivanti dalle radiazioni ionizzanti”.

Il corso, dopo un’introduzione informativa relativa al gas Radon e agli effetti negativi per salute dell’uomo, approfondisce gli aspetti sulla normativa vigente negli ambienti di lavoro. Altri temi affrontati riguardano le diverse possibilità di misurazione del gas, gli strumenti utilizzati per le misurazioni e le metodologie di bonifica.

Programma:

  • Radon: caratteristiche, rischi e danni per la salute, classificazione, ecc.
  • Situazione in Italia e mappatura.
  • Modalità di diffusione negli edifici: parametri climatici, materiali da costruzione, tipologia edifici, ecc.
  • Analisi della Legislazione vigente: D. Lgs. 81/08, D. Lgs. 241/00, Direttiva 96/29/EURATOM, ecc.
  • Specificità nei luoghi di lavoro: aziende (estrattive, stabilimenti termali, industrie di ceramiche, ecc.), ubicazione dei locali (interrati, seminterrati e piani bassi in genere, scuole, ospedali, edifici pubblici, ecc.
  • Valutazione del rischio Radon.
  • Dalla misura alla bonifica: come si misura: dosimetri passivi, strumentazione attiva; diagnostica, misura radon del terreno; progetto misure anti-radon; bonifica ambienti.
  • Sistemi e tecniche di rimozione e di allontanamento: depressurizzazione, pressurizzazione, membrane impermeabili, Ventilazione Meccanica Controllata (VMC), sigillatura delle vie d’ingresso.

Docenti – Formatori esperti in materia di salute e sicurezza sul lavoro e qualificati ai sensi del D.Lgs. 81/08 e del D.I. 06/03/2013.

  • Aggiornamento quinquennale per RSPP/ASPP ex art.32 D. Lgs. 81/08 e Accordo Stato-Regioni del 07-07-2016 e s.m.i.
  • Aggiornamento quinquennale di RSPP/Datore di Lavoro ex art. 34 D. Lgs. 81/08.
  • Aggiornamento dei Lavoratori, Preposti, Dirigenti, RLS ex art. 37 D. Lgs. 81/08.

Responsabili e Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione, Datori di Lavoro, Dirigenti, Preposti, Consulenti, Responsabili e Addetti alla manutenzione, Tecnici aziendali, Rappresentanti degli organi di vigilanza, Lavoratori, ecc.

Previa verifica di apprendimento e test, saranno rilasciati attestati nominali. L’invio dell’attestato avverrà tramite posta elettronica dopo la verifica dell’avvenuto pagamento.